HOME | ARTICOLI > Cronaca, Mondo, Natura

Articolo

 

In Ucraina, 18.000 chilometri quadrati di suoli agricoli sono stati contaminati in seguito al disastro di Cernobyl e lo stesso si stima per il 40% dei boschi del Paese, per un totale di 35.000 chilometri quadrati.
Questo documentario, commissionato da Greenpeace e girato lo scorso marzo, raccoglie le testimonianze degli abitanti di queste aree che, dopo il disastro, hanno continuato a mangiare la frutta e la verdura da sempre coltivate nei loro villaggi, costretti dalle condizioni di povertà. (via YouTube)

 

Autore: mooseek
Articolo creato il: 26/04/2011
Categoria: Cronaca, Mondo, Natura
Tags: Tags: , ,
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Facebook

Condividi su Facebook

Twitter

Condividi su Twitter

Google+

Condividi su Google Plus

LinkedIn

Condividi su LinedIn

Feeds


Ultimi Articoli

50 e oltre Portali dedicati al mondo della Finanza

50 e oltre Portali dedicati al mondo della Finanza

Cosa c'è di più attuale della finanza? Perché questa disciplina che una volta era pressoché studiata solo da professionisti ed appassionati ora diventa così centrale nella nostra vita? [...]

13-01 Dettagli
7 e oltre software e servizi per creare animazioni

7 e oltre software e servizi per creare animazioni

Avete come sogno nel cassetto quello di creare dei cartoni animati? L’impresa è facile e divertente passando da carta e penna e tanta buona volontà. La faccenda diventa più ardua se si vuo[...]

09-01 Dettagli
Ecco MooPlaza

Ecco MooPlaza

Oggi noi di Mooseek.com vogliamo presentarvi Mooplaza.com, una web directory che si occupa e si dedica ad indicizzare al suo interno Siti web commerciali di aziende locali, aziende di produzion[...]

09-01 Dettagli
20 Migliori Siti d'Affari Consigliati nel 2016 da Mooseek.com

20 Migliori Siti d'Affari Consigliati nel 2016 da Mooseek.com

Oggi giorno il mangiar bene ed il bere di qualità è una costante sempre più presente nella vita di tutti i giorni. La scelta di un proprio fornitore per cibo e bevande è una attività che nel t[...]

31-12 Dettagli
Continua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *