14/02/2006 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Secondo una ricerca condotta da Jon Peddie Research, azienda specializzata nella ricerca di mercato per il mercato graphics e multimedia, attualmente circa il 50% dei PCs non sarebbe in grado di avvantaggiarsi della nuova tecnologia grafica “Aero Glass” che sarà  integrata in Windows Vista, il prossimo sistema operativo di Microsoft atteso al debutto per fine anno.

Questa stima è una delle conclusioni del report di JPR per le add-in board (AIB) relativo al 2005.

Gli utenti PC infatti hanno scelto in larga misura soluzioni grafiche integrate a basso costo, in grado di gestire correttamente l’ambiente 2D di Windows XP e Windows 2000, ma non sufficientemente potenti per poter processare il Windows Desktop Compositing Engine di Vista.

Secondo JPR circa il 63 percento dei 203 milioni di PCs venduti nel 2005 sfruttano un controller integrato.

Aero, il nome in codice per l’esperienza utente in Windows Vista e la serie di API che la compongono, rappresenta una nuova filosofia progettuale. Agli sviluppatori Aero fornisce molte API che consentono loro di estendere le applicazioni per integrarle con questa nuova filosofia progettuale. Gli sviluppatori possono modificare i comandi di gestione del desktop, i dettagli grafici delle finestre e i controlli dell’interfaccia utente. Inoltre, Aero viene mostrato attraverso temi, layout e stili come anche tramite i controlli di Windows Presentation Foundation. Aero Glass aggiunge funzionalitè  3D, animazioni ed effetti speciali. Per ottenere questo risultato, ogni finestra è contenuta in una texture che viene elaborata dalla GPU della scheda grafica. In questo modo è possibile renderizzare il desktop come se fosse un’applicazione tridimensionale. I Pixel Shader 2.0, se disponibili dalla GPU, saranno usati sia gli effetti visuali e di interfaccia utente sia per realizzare l’antialiasing dei caratteri con la tecnologia ClearType.

Per poter sfruttare Aero Glass bisogna disporre di una scheda video 3D con 64 MB di memoria video per risoluzioni standard fino a 1024×768 (sono raccomandati 128 MB per una risoluzione di 1600×1200 o superiore). Inoltre la scheda grafica deve avere una connessione AGP almeno 4x (per il trasferimento rapido delle texture delle finestre). Il driver della scheda video deve essere compatibile con il nuovo modello LDDM (Longhorn Driver Display Model).

Fortunatamente la maggior parte delle 22.3 milioni di schede add-in vendute durante il 2005 sono state schede “performance”-class, circa 13.4 milioni di unitè  o il 72 percento. Il giro di affari del mercato schede add-on nel 2005 è stato valutato di circa $10 miliardi, con $2.7 miliardi relativi solo alle schede vendute nell’ultimo trimestre.

Solo il 5% degli utenti comunque ha optato per le schede di più alto livello destinate all’utenza “enthusiast”.

Articolo apparso su:tweakness.net
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 14/02/2006
Categoria: Notizie
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli

AnyViewer è un software desktop remoto affidabile e potente creato allo scopo di fornire agli utenti lo strumento di accesso remoto e supporto remoto più efficace. Per ringraziare tutti gli utenti del loro supporto l’azienda produttrice di AnyViewer ha organizzato un grandissimo Giveaway dedicato dalla durata limitata dal 22 Giugno 2022 al 16 Luglio 2022 […]

Continua

Al momento, sappiamo che ci sono sempre più piattaforme multimediali in streaming sia per l’intrattenimento, che per il lavoro. Nota dolente é il fatto che gli abbonamenti premium sei servizi in streaming hanno sempre un prezzo elevato e non tutti possono permetterselo. Prendiamo Netflix come esempio: nessuno guarda Netflix tutti i giorni, ma per comprarlo […]

Continua

Il mondo Internet è sempre più social non solo nel senso di social network ma di condivisione delle informazioni. La condivisione delle informazioni personali e delle risorse reperite all’interno della “Grande Rete” è infatti motivo di comunicazione continua tra gli utenti. Spesso capita infatti che navigando su Internet ci si imbatta  in video interessanti e […]

Continua

La sicurezza e la privacy dei dati è una prerogativa fondamentale per qualsiasi sistema operativo moderno. L’accesso non consentito ai documenti da persone non autorizzate è spesso bloccato a livello di sistema e senza la possibilità di scavalcare queste policy da parte del normale utente. Cosa succede però se si vuole oppure si ha la […]

Continua

Gli italiani amano il gioco d’azzardo, è una sorta di tradizione per il nostro Paese. Nelle case si giocano sia a giochi di abilità che giochi di fortuna, sia per hobby che per divertimento. Il problema semmai è che in Italia non è facile trovare luoghi sotto casa dove poter giocare ai giochi da casinò […]

Continua
Tutti gli Articoli