10/05/2006 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Samsung ha prodotto il primo hard disk ibrido progettato per funzionare con Windows Vista, sistema operativo che sarà  in grado di sfruttare la memoria flash integrata in questo nuovo tipo di drive per velocizzare il boot.

Microsoft e Samsung sono pronte, in occasione dell’imminente Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC), a presentare il primo hard disk ibrido progettato per Windows Vista. Il disco conterrà  una memoria a stato solido, di tipo flash, che secondo le due aziende taglierà  drasticamente i tempi di avvio del sistema operativo e, grazie al caching dei dati, ridurrà  i consumi energetici.

Come spiegato dal Big di Redmond lo scorso mese, Windows Vista include alcune tecnologie in grado di sfruttare i dispositivi di storage basati su memorie flash. Tra queste, la tecnologia progettata per supportare gli hard disk ibridi porta il nome di ReadyDrive : questa non fa altro che memorizzare nella memoria non volatile dei drive ibridi tutti i file caricati da Windows durante il boot, cosè¬ che l’avvio del sistema possa avvenire dalla più veloce memoria flash. Un sistema che potrà  essere sfruttato anche per velocizzare la riattivazione del PC dallo stato di sospensione.

ReadyDrive si preoccupa anche di gestire la meoria flash del disco come una sorta di cache in cui “parcheggiare” temporaneamente i dati di più frequente lettura e recuperarli in tempi più brevi.

Sebbene una memoria flash non possa competere, in velocitè , con i tradizionali buffer degli hard disk, il suo costo è decisamente inferiore e, in più, offre il vantaggio di poter conservare i dati anche a computer spento. Questa caratteristica è proprio ciè² che permette alla tecnologia di Microsoft di velocizzare l’avvio di Windows. Minori accessi al disco, inoltre, si traducono in minor consumo di corrente.

Samsung spera che i dischi ibridi rappresentino un passaggio intermedio fra gli attuali dischi fissi, intramente basati su piattelli magnetici, e i futuri dischi a stato solido, basati invece esclusivamente su memorie flash: il colosso coreano, infatti, è tra i primi produttori al mondo di memorie NAND flash.

Articolo apparso su:punto-informatico.it
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 10/05/2006
Categoria: Hardware
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli


PDF è l’acronimo di Portable Document Format e rappresenta ad oggi uno standard per la diffusione di documenti digitali che contengono testo e/o immagini che possono essere in qualsiasi risoluzione. Creato da Adobe nel 1993 è oggi largamente diffuso sul web ed è la soluzione ideale per scambiarsi documenti digitali avendo la sicurezza che la […]


GeForce NOW è la piattaforma di streaming di videogiochi di Nvidia che già oggi conta più di 5 milioni di appassionati in tutto il mondo, ovvero utenti che usano questo servizio per giocare ai videogames più famosi da piattaforme come Steam, Ubisoft Connect, Origin e tanti altri, sfruttando i server della piattaforma e non dovendo […]


Voglia di karaoke? La soluzione più interessante e divertente è naturalmente quella di recarsi in uno di quei bei locali sparsi per le nostre città che permettono a tutti di cantare dal vivo.   Lo sappiamo tutti come funziona: una volta scelta la canzone inizia la diffusione nella sala e in video compaiono le parole […]


Se si dispone di conti bancari, un numero di previdenza sociale, una presenza online, allora si è a rischio di furto di identità. Sì. Ciò significa che siamo tutti a rischio per  il crimine che ha perso persone oltre 160 milioni di dollari nel 2019  secondo  IC3  (Internet Crime Complaint Centre dell’FBI). Che cos’è il […]


Tutti noi una volta nella vita abbiamo sognato, soprattutto da bambini, di diventare disegnatori di fumetti. Matita in mano abbiamo fantasticato nell’idea di poter costruire e disegnare storie. La fantasia volava lontano ma il più delle volte “la mano” non andava alla stessa velocità dei nostri sogni. Con l’avvento del computer e soprattutto della grafica […]

Altri Articoli