08/08/2021 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email
Come investire Trading Online

Foto di Anna Nekrashevich da Pexels

Tra le nuove opportunità di guadagno che la rete offre attualmente troviamo sicuramente il trading online. Si tratta di un’attività molto particolare, che può essere persino messa su da casa e che riserva una marea di sorprese e possibilità. Ma vediamo nel dettaglio.

Trading online: info utilis

Quando si parla di trading non si fa riferimento ad altro che l’attività di acquisto e vendita di strumenti finanziari, quali azioni, valute e così via, che presentano un valore quotato in borsa. Difatti, l’azione di chi investe nel trading è correlata alle oscillazioni di prezzo che si palesano durante le sessioni di borsa: queste permettono all’investitore, al trader, di ottenere un profitto, o riscontrare una perdita.

Come si è potuto facilmente capire, fare trading significa, essenzialmente, lavorare secondo un’attività commerciale, che punti all’acquisto e alla vendita. In questo caso, però, non vanno acquistati e poi rivenduti beni materiali, ma tutt’altro, come vedremo nel dettaglio. Con il trading finanziario, infatti, dobbiamo per forza di cose lavorare su quella che è la borsa.

Ciò che devi sapere sulla borsa

Quando parliamo di borsa, intendiamo la borsa valori, ovvero un luogo in cui gli investitori, in questo caso i trader, possono svolgere la loro attività principale. Non molti anni fa erano luoghi fisici, oggi però c’è la possibilità di sfruttare anche la fruizione di luoghi virtuali, in cui le contrattazioni avvengono alla stessa maniera, ma per cui non è più necessario effettuare degli spostamenti fisici.

Tutta quest’attività oggi si è spostata online: d’altronde, quando parliamo di trading, oggi, diamo per scontato che stiamo parlando di trading online. Attualmente è possibile realizzare investimenti di questo tipo, semplicemente fruendo di un computer o comunque di un device che si connetta alla rete.

Trading Monitor

Foto di Lorenzo da Pexels

Il trading oggi

Al giorno d’oggi fare trading non significa altro che acquistare e rivendere in maniera totalmente elettronica, o digitale. E cosa è che è al centro di queste contrattazione e compravendite? Si parla di quattro principali categorie di merce:

  • le valute;
  • le materie prime;
  • le azioni;
  • le obbligazioni.

Le valute (meglio note come Forex), hanno accresciuto la loro fama in maniera esponenziale negli ultimi tempi. Si parla di un mercato valutario, ovvero al centro del quale non c’è un bene in sé, ma il mezzo che serve per comprare il bene stesso. Si compra e si vende del denaro, fondamentalmente. E difatti, viene acquistato un tipo di denaro con un altro tipo di denaro: per esempio, acquistiamo dollari pagando in euro. I guadagni sono legati al cambio di valuta: il mercato del Forex è forse il più florido e attivo del mondo. Gli scambi effettuati permettono di creare tassi di cambio tra tutte le valute mondiali.

Altra categoria è rappresentata dalle materie prime. Queste costituiscono mercati che servono, prevalentemente, alle industrie per produrre beni, i quali vengono utilizzati dai consumatori. Per esempio, si scambia il grano, il petrolio, il gas e così via.

Per quanto riguarda le azioni (le equities), in tal caso parliamo di mercati che scambiano quote di capitale di rischio: significa che viene preso in considerazione il capitale fornito ad un’azienda per farla funzionare a dovere. Difatti, gli investitori si concentrano sulle azioni dell’azienda. Si tratta forse dello strumento più diffuso e noto al mondo per quanto riguarda il mercato finanziario.

Infine, le obbligazioni. Il mercato obbligazionario è quello che è caratterizzato da tassi di interesse direttamente applicati ai prestiti tra società private o persino Stati. È il tasso di interesse, quando acquistiamo o vendiamo obbligazioni, che determina il valore stesso: più sarà alto il tasso di interesse, più sarà basso il prezzo delle obbligazioni.

Trading: importanza della piattaforma

Ciò che può fare la differenza, quando si investe col trading online, è senza dubbio la piattaforma. Si tratta del mezzo principale che consente di effettuare le operazioni necessarie. Ma come fare per scegliere la migliore piattaforma? Per prima cosa c’è da dire che non esista la migliore piattaforma in assoluto sul mercato. Bensì, esistono tante piattaforme con caratteristiche differenti, le quali possono essere utili a soddisfare le proprie esigenze personali.

Cosa fare, quindi? Un consiglio utile è quello di servirsi di tanti servizi presenti in rete che propongono recensioni delle varie piattaforme: per esempio, online possiamo trovare Etoro recensione, opinioni dettagliate di altri utenti e di esperti circa una delle piattaforme trading più diffuse del web. La diffusione di internet, d’altronde, ha reso molto più semplice e fattibile questa operazione rispetto al passato. Non sottovalutare l’opinione e l’esperienza altrui è già il primo passo per una scelta ottimale.

Ci sono, però, anche altri fattori che è possibile analizzare prima di effettuare la scelta giusta. Per esempio, la semplicità di linguaggio. Le piattaforme, oggi come oggi, utilizzano un linguaggio sempre più intuitivo e facile da apprendere. Ma sicuramente qualcuno potrà trovare più facile utilizzare una piattaforma anziché un’altra: d’altronde, si tratta di fattori prettamente soggettivi. A tal proposito, potrebbe essere utile effettuare prima una prova.

La maggior parte delle piattaforme in rete, infatti, mette a disposizione degli utenti la possibilità di provare la piattaforma in versione demo, ovvero senza utilizzare denaro reale ma solo virtuale. Questo può essere utile per entrare in dimestichezza con la piattaforma e comprendere se effettivamente possa fare al caso nostro.

Valorizziamo sempre le esigenze personali e le nostre capacità: se per esempio, ci approcciamo al settore in qualità di esperti, allora possiamo anche pensare di affidarci ad una piattaforma che sia già ben strutturata, e che garantisce delle funzioni aggiuntive particolari. Viceversa, se ci approcciamo al settore per la prima volta, allora dobbiamo puntare ad un servizio che garantisca la semplicità e l’intuitività di utilizzo. C’è una regola particolarmente semplice da poter seguire: se non si riesce a comprendere il funzionamento della piattaforma in meno di un’ora, allora quella non fa al caso nostro.

Da ricordare, a prescindere da tutto, che il settore del trading online non è accessibile soltanto a chi abbia dei titoli precisi o delle capacità particolari: si tratta di un mercato molto aperto e non particolarmente difficile da approcciare.

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli

Tra i giochi e videogiochi evergreen presenti nella storia ludica della tecnologia, alcuni sono entrati nel cuore degli appassionati e nonostante oggi, rappresentino il passato, in realtà sono stati degli esempi unici di rivoluzione tecnologica digitale del gaming (e non solo). Ecco alcuni videogames da provare almeno una volta nella vita, perché hanno ispirato la […]

Continua

La voglia di creare siti web per far conoscere meglio la propria azienda o le proprie idee è spesso in contrasto con la capacità tecnica di realizzare i siti e le pagine. Non si parla solo di contenuti ma della tecnologia stessa che serve per trasformare le idee in veri e propri siti da condividere […]

Continua

Boil the Frog è uno di quei servizi online che sembrano tanto inutili quanto utilissimi perché diversi e originali. Il nome si rifà a quel famoso assunto per cui una rana buttata in una padella di acqua bollente scapperà via saltando, mentre se quest’ultima viene immersa in acqua fredda e scaldata a fuoco lento non […]

Continua

Photoshop lo sappiamo benissimo è il programma di grafica più usato al mondo ed è da sempre il Re incontrastato dei favori per tutti coloro che utilizzano e creano grafica in ambito professionale. Saper usare il programma di Adobe al meglio è la conseguenza di anni di lavoro e di professionalità acquisita nel tempo, ma […]

Continua

Lui è Ugo Negozi @ugo_legozzi ed è un divertentissimo profilo Instagram tutto da seguire. Il nostro amico di Lego è un protagonista di un viaggio irriverente all’interno di oggetti e situazioni sempre con frasi taglienti e dirette, alle volte irriverenti, ma sempre spassose. Se siete appassionati di profili alla Spinoza (eccolo su Twitter @spinoza) non potete evitare […]

Continua
Tutti gli Articoli