03/07/2006 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email


Microsoft ha smentito alcuni rumor secondo i quali l’azienda starebbe pianificando di “bloccare” i sistemi Windows XP degli utenti che si rifiutano di installare il suo controverso tool anti-pirateria Windows Genuine Advantage (WGA). Secondo le indiscrezioni il colosso avrebbe anche potuto implementare un “kill switch” per tutti i PC con software “contraffatto”.

Il colosso ha comunque confermato che per il suo prossimo sistema operativo Windows Vista, le aziende dovranno eseguire l’attivazione del software in maniera diversa da quanto accade oggi, in modo da impedire il leakage delle chiavi delle licenze a volume, ampiamente usate oggi dai “pirati” di Windows.

Sempre in questi giorni era giunta la notizia che un utente di Los Angeles ha addirittura sporto denucia contro il colosso all’ U.S. District Court di Seattle, sostenendo che WGA viola le leggi antispyware non “rivelando” la sua presenza durante l’installazione tramite la funzione “Aggiornamenti Automatici” di Windows. Il caso è stato preso in carico dallo stesso avvocato che aveva curato la causa contro Sony BMG per le note vicende legate al software rootkit integrato nella tecnologia DRM anti-copia dei CD musicali del catalogo Sony. Microsoft ha definito la denuncia “priva di fondamento”, ribadendo che WGA è una parte fondamentale della sua campagna antipirateria, mirata in particolare a scoraggiare le pratiche di abuso dei seriali VLK destinati le aziende. Le licenze a volume sono da molto tempo il tallone di Achille di Microsoft. Alle aziende viene normalmente fornita una singola volume license key che viene usata per attivare contemporaneamente centinaia o migliaia di copie di Windows. Queste stringhe possono venire copiate o rubate e quindi diffuse su Internet. Le installazioni di XP eseguite con codici VLK non richiedono attivazione, controllo dell’hardware, nè limitazioni d’installazione o imaging.

Per scoraggiare queste pratiche, le aziende che passeranno a Windows Vista o Longhorn Server dovranno eseguire una applicazione chiamata Key Management Service. Secondo Microsoft e gli analisti, il servizio si occuperà  di tenere traccia di quante copie del software sono state acquistate dall’azienda e quante vengono poi installate. Microsoft ha comunque spiegato che le aziende dovranno considerare il software semplicemente “come un applicazione che controlla e protegge l’uso di chiavi e installazioni Volume License“. Microsoft ha anche affermato che il Key Management Service includerà  degli strumenti di amministrazione che aiuteranno le aziende a meglio gestire le licenze. Il portavoce di Microsoft spiega: “Microsoft non controllerà  il numero di copie installate; i servizi di gestione delle chiavi saranno interni alle aziende “¦ Rilasceremo delle guide ed ulteriori informazioni per consumatori e canali partner a fine Estate”. Per quanto riguarda gli utenti finali di Vista il portavoce di Microsoft aggiunge: “Non abbiamo per ora dettagli specifici da comunicare riguardo le caratteristiche di WGA in Windows Vista, ma WGA continuerà  a far parte della Microsoft Genuine Software Iniziative.

Articolo apparso su:tweakness.net
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 03/07/2006
Categoria: Notizie
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Ultimi Articoli

Ecco la raccolta gratuita di oltre 70mila foto, immagini, video di Adobe Stock Collection

Ecco la raccolta gratuita di oltre 70mila foto, immagini, video di Adobe Stock Collection

Adobe ha deciso di rendere pubblica e gratuita la sua collezione di oltre 70mila risorse in stock che comprendono immagini, fotografie, grafiche vettoriali e video. Una grande iniziativa che[...]

20-10 Dettagli
Ecco i siti per confrontare assicurazioni online

Ecco i siti per confrontare assicurazioni online

Districarsi nel labirinto delle assicurazioni auto non è certamente facile. Un mondo fatto di polizze, preventivi ed offerte da perderci la testa. Con l’avvento di Internet la possibilità d[...]

19-10 Dettagli
Il calcio da giocare gratis online

Il calcio da giocare gratis online

Il calcio sappiamo essere lo sport nazionale. Il calcio è bello da vedere, da tifare e da giocare: Lo possiamo fare sul campo di gioco, a calcetto, per fantasia oppure naturalmente per via dig[...]

16-10 Dettagli
Come proteggere il tuo Mac da malware

Come proteggere il tuo Mac da malware

Sì, anche i Mac sono suscettibili a malware e virus tanto quanto un PC Windows, ed è probabilmente nel tuo interesse avere almeno una o due app in grado di fornirti una protezione extra e mag[...]

15-10 Dettagli
Download degli sfondi dedicati a iPhone 12 in versione Dark e Light

Download degli sfondi dedicati a iPhone 12 in versione Dark e Light

In un precedente articolo avevamo condiviso il link per il download degli sfondi dell'evento "Hi, Speed" di Apple che è avvenuto giusto ieri. Come ben sappiamo quell'evento è stato organiz[...]

14-10 Dettagli
Ecco Amazon Prime day 2020: come accedere agli sconti senza iscrizione definitiva

Ecco Amazon Prime day 2020: come accedere agli sconti senza iscrizione definitiva

Amazon Prime lo conosciamo tutti e come sappiamo è uno degli eventi più attesi per il mondo dell’e-commerce e non solo. Quest’anno il prime day è previsto per il prossimo 13 e 14 Otto[...]

10-10 Dettagli
Continua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.