12/07/2006 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email


Nella giornata di oggi, Microsoft ha ufficialmente messo fine a ogni tipo di supporto e di aggiornamento per Windows 98 e Windows ME. La decisione era stata presa giè  nel 2003, poi rimandata perchè© i due sistemi operativi erano ancora ampiamente usati in numerose regioni del mondo.

Da oggi quindi niente più supporto, niente più aggiornamenti e soprattutto niente più update mirati alle eventuali falle di sicurezza. Ma mentre Microsoft dichiara di aver preso questa decisone perchè© “questi sistemi datati espongono gli utenti a rischi troppo alti per la sicurezza delle loro macchine”, Mikko Hyponnen della F-Secure ““ che si occupa proprio di antivirus e in generale della sicurezza dei dati ““ dichiara che, contrariamente a quanto dichiarano da Redmond, “la maggior parte dei codici maligni che oggi minacciano i computer, con Windows 98, semplicemente, non funzionano”. Secondo alcune stime, Win98 e WinME sono ancora usati dal 20% degli utenti, in quanto sono ritenuti tra i più stabili sistemi operativi della Microsoft.

Sicuramente più stabili del nuovo Windows Vista, che rimane ufficialmente confermato per il mese di Gennaio ma solo all’80%, poichè©, secondo quanto ha dichiarato oggi Bill Gates, se dovessero incorrere ulteriori problemi il tutto potrebbe slittare ancora una volta ai mesi successivi.

Un ulteriore rinvio del nuovo sistema operativo potrebbe avere conseguenze poco gradevoli per il gruppo di Redmond, non solo come immagine ma anche finanziariamente; giè  in passato infatti il titolo in borsa ha pagato pesantemente il primo rinvio. Secondo Cnet Microsoft avrebbe speso per lo sviluppo di Windows Vista e Office 2007 (atteso per dicembre) un capitale quantificabile tra gli 8 ed i 9 miliardi di dollari: ogni eventuale ritardo nel lancio dei prodotti significherebbe dunque mancati introiti e “ammortamenti” di quanto giè  speso per milioni e milioni di dollari.

Articolo apparso su:ampletech.net
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 12/07/2006
Categoria: Notizie
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Ultimi Articoli

Ecco la raccolta gratuita di oltre 70mila foto, immagini, video di Adobe Stock Collection

Ecco la raccolta gratuita di oltre 70mila foto, immagini, video di Adobe Stock Collection

Adobe ha deciso di rendere pubblica e gratuita la sua collezione di oltre 70mila risorse in stock che comprendono immagini, fotografie, grafiche vettoriali e video. Una grande iniziativa che[...]

20-10 Dettagli
Ecco i siti per confrontare assicurazioni online

Ecco i siti per confrontare assicurazioni online

Districarsi nel labirinto delle assicurazioni auto non è certamente facile. Un mondo fatto di polizze, preventivi ed offerte da perderci la testa. Con l’avvento di Internet la possibilità d[...]

19-10 Dettagli
Il calcio da giocare gratis online

Il calcio da giocare gratis online

Il calcio sappiamo essere lo sport nazionale. Il calcio è bello da vedere, da tifare e da giocare: Lo possiamo fare sul campo di gioco, a calcetto, per fantasia oppure naturalmente per via dig[...]

16-10 Dettagli
Come proteggere il tuo Mac da malware

Come proteggere il tuo Mac da malware

Sì, anche i Mac sono suscettibili a malware e virus tanto quanto un PC Windows, ed è probabilmente nel tuo interesse avere almeno una o due app in grado di fornirti una protezione extra e mag[...]

15-10 Dettagli
Download degli sfondi dedicati a iPhone 12 in versione Dark e Light

Download degli sfondi dedicati a iPhone 12 in versione Dark e Light

In un precedente articolo avevamo condiviso il link per il download degli sfondi dell'evento "Hi, Speed" di Apple che è avvenuto giusto ieri. Come ben sappiamo quell'evento è stato organiz[...]

14-10 Dettagli
Ecco Amazon Prime day 2020: come accedere agli sconti senza iscrizione definitiva

Ecco Amazon Prime day 2020: come accedere agli sconti senza iscrizione definitiva

Amazon Prime lo conosciamo tutti e come sappiamo è uno degli eventi più attesi per il mondo dell’e-commerce e non solo. Quest’anno il prime day è previsto per il prossimo 13 e 14 Otto[...]

10-10 Dettagli
Continua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.