05/12/2006 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Tech.Blorge.com ha deciso che era arrivato il momento, e con un articolo molto conciso e diretto ha contrapposto i due sistemi operativi di casa Redmond, giungendo alla conclusione che entrambi non si differenziano di molto.

Windows XP: Fin dalla prima versione del Service pack 1, Windows XP implementava un firewall che garantiva una protezione adeguata verso i cracker che tentavano di irrompere nei computer. Con l’avvento del SP2, furono installate le protezione contro i programmi malevoli, ovvero ogni eseguibile che tentava di accedere alla rete veniva bloccato dal Windows firewall, il quale chiedeva conferma all’utente su come si voleva procedere. Entrambi i firewall erano di pregevole fattura, ma garantivano solamente una protezione superficiale, chiaro che chiunque avesse a cuore la propria sicurezza in Internet si cimentava nell’acquisto di un programma commerciale di più alto livello.

Windws Vista:Windows Vista troverà  pre-installato un firewall del tutto simile a quello presente in Windows XP SP2. Per quanto riguarda la navigazione in internet, Explorer 7 presenta un filtro “anti-phishing”che interagirà  direttamente con i server Microsoft listando i siti contraffatti, ciè² che ha fatto molto scalpore è che, a differenza di Firefox, il web-surfing sarà  molto lento costringendo qualche volta l’utente ad “aggiornare la pagina”.

Con lo slogan “ti proteggiamo da te stesso” sarà  lanciato l'”user account control”, ovverಠrisulterà  impossibile applicare cambiamenti alle più importanti impostazioni di sistema senza prima essersi autenticati. Sarebbe una bella iniziativa, ma si trova un grosso problema che non sembra essere balzato agli occhi dei programmatori Microsoft: per qualsiasi conferma, messaggio di sistema, o semplicemente per accedere al pannello comandi, verrà  richiesto l’inserimento della parola d’ordine, cosa un po’ scomoda e che porterà  sicuramente a disattivare questa pregevole funzione. Ricordo che tale “innovazione” per Redmond, si trova disponibile in qualsiasi sistema Unix fin dalla nascita dello stesso con l’acronimo di: “Password di Root”.

Per i più curiosi che vogliono approfondire, rimando al testo in lingua inglese di Alex Zaharov-Reutt.

Articolo apparso su:pc-facile.com
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 05/12/2006
Categoria: Curiosità
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli

AnyViewer è un software desktop remoto affidabile e potente creato allo scopo di fornire agli utenti lo strumento di accesso remoto e supporto remoto più efficace. Per ringraziare tutti gli utenti del loro supporto l’azienda produttrice di AnyViewer ha organizzato un grandissimo Giveaway dedicato dalla durata limitata dal 22 Giugno 2022 al 16 Luglio 2022 […]

Continua

Al momento, sappiamo che ci sono sempre più piattaforme multimediali in streaming sia per l’intrattenimento, che per il lavoro. Nota dolente é il fatto che gli abbonamenti premium sei servizi in streaming hanno sempre un prezzo elevato e non tutti possono permetterselo. Prendiamo Netflix come esempio: nessuno guarda Netflix tutti i giorni, ma per comprarlo […]

Continua

Il mondo Internet è sempre più social non solo nel senso di social network ma di condivisione delle informazioni. La condivisione delle informazioni personali e delle risorse reperite all’interno della “Grande Rete” è infatti motivo di comunicazione continua tra gli utenti. Spesso capita infatti che navigando su Internet ci si imbatta  in video interessanti e […]

Continua

La sicurezza e la privacy dei dati è una prerogativa fondamentale per qualsiasi sistema operativo moderno. L’accesso non consentito ai documenti da persone non autorizzate è spesso bloccato a livello di sistema e senza la possibilità di scavalcare queste policy da parte del normale utente. Cosa succede però se si vuole oppure si ha la […]

Continua

Gli italiani amano il gioco d’azzardo, è una sorta di tradizione per il nostro Paese. Nelle case si giocano sia a giochi di abilità che giochi di fortuna, sia per hobby che per divertimento. Il problema semmai è che in Italia non è facile trovare luoghi sotto casa dove poter giocare ai giochi da casinò […]

Continua
Tutti gli Articoli