24/06/2007 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Su internet si vocifera la diffusione di un nuovo virus Trojan che colpisce il nuovo sistema operativo Microsoft, il cui scopo naturalmente è tentare di truffare la vittima prendendo i dati riservati dalla propria carta di credito.

virus_alert.jpg

Il virus, nome in codice kardPhisher.A è un cosiddetto cavallo di troia, e una volta che ha infettato il computer, registra in un file ogni cosa che viene digitata sulla tastiera. Fatto questo, al prossimo riavvio del computer appare un falso messaggio da dove si evince che la licenza di Windows è stata giè  attivata da un altro utente pertanto bisogna procedere alla sua “regolare” riattivazione compilando un modulo online (specificatamente creato dal truffatore) dove oltre ai dati anagrafici viene chiesto di inserire il numero della carta di credito, il codice CCV (Card Verification Value) e il codice Pin dati che saranno utilizzati per svuotare il conto disponibile sulla carta stessa.

Nel caso l’utente non dia l’approvazione del modulo con i propri dati e, quindi, annulla la procedura di registrazione, il computer si spegne immediatamente e al successivo riavvio di Windows il messaggio prontamente riappare.
Il modo più rapido per non far più apparire il “falso messaggio” è compilare per intero il modulo online fornendo ovviamente le generalitè  e il numero di carta di credito fasulli, ma per stare tranquilli occorre fare un’analisi approfondita del proprio computer con un valido Antivirus aggiornato (cosa importantissima) associato a un programma specifico Antispyware.

Autore: Mooseek
Articolo creato il: 24/06/2007
Categoria: Notizie
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli


In una situazione in cui i cellulari sembrano ormai tutti uguali e con pressoché le stesse funzioni, il reparto fotografico e il terreno di gioco in cui i produttori si giocano la partita. Apple naturalmente é ben cosciente del fatto che presentare la potenza fotografica dei sui device può essere un punto importante a favore […]


Questa collezione di Sfondi estrapolati dalla MIUI 12 di Xiaomi, la distribuzione Android che equipaggia i device MI dell’azienda, è una bella selezione che abbiamo avuto modo di intercettare grazie ai ragazzi di Xda-Developers Non è una raccolta nuovissima perché come sappiamo già oggi Xiaomi è al lavoro sulla MIUI 12.5, ma vista la quantità […]


Quando si parla di ASCII vuol dire parlare di una codifica di caratteri utilizzata dai computer di tutto il mondo. Uno standard risalente agli anni 60 che è l’acronimo di American Standard Code for Information ASCII è l’acronimo di American Standard Code for Information Interchange (ovvero Codice Standard Americano per lo Scambio di Informazioni)Il suo […]


A poche ore dall’annuncio ufficiale di Samsung della nuovo smartphone Samsung Galaxy S21 svelato in tutte le sue varianti durante l’evento Unpacked 2021 sono già disponibili per il download gli sfondi ufficiali che verranno inclusi all’interno dei device. Sono una raccolta in alta definizione che contiene le immagini sia in versione scura che chiara, e […]


Districarsi nel labirinto delle assicurazioni auto non è certamente facile. Un mondo fatto di polizze, preventivi ed offerte da perderci la testa. Con l’avvento di Internet la possibilità di scegliere l’assicurazione giusta è aumentata esponenzialmente assieme però alla complessità della scelta dell’operatore assicurativo giusto per le proprie esigenze. Come sempre infatti non esiste l’assicurazione giusta […]

Altri Articoli