18/07/2014 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

All’interno di Play Store (ma anche in altri marketplace) esiste una modalità di marketing molto utilizzata per distribuire più velocemente ed in maniera più efficace giochi ed applicazioni. Il metodo consiste nel rendere le applicazioni ed i giochi gratis per il download inserendo però nelle stesse sistemi di pagamento che permettano di poter accedere a contenuti aggiuntivi o per esempio di avanzare in nuovi livelli.

Il metodo è da ritenere più che lecito e risulta comodo sia dalla parte dell’utente, che può in questo modo provare al meglio il gioco o l’applicazione, e sia dalla parte dello sviluppatore che può usare lo stesso come pubblicità iniziale distributiva per poi convincere l’utilizzatore ad un acquisto successivo per ottenere maggiori funzionalità.

Nei software per computer questa tipologia di applicazioni viene denominata Shareware ed è differente da Freeware in cui i programmi sono totalmente gratuiti. Stranamente invece all’interno dei marketplace per smartphone ogni applicazione o gioco con acquisti “In-App” viene denominata Free ingannando logicamente l’utente e creando confusione specialmente in utenti come bambini.

play_store.jpg

Su pressione della Commissione Europea, Google sembra ora intenzionata a porre rimedio eliminando dal Play Store la parola gratis laddove esista la modalità di acquisto “In-App” monitorando inoltre che all’interno delle applicazioni o giochi non ci sia un sistema per incoraggiare utenti più deboli ad effettuare acquisti magari con sistemi non controllati dallo smartphone.

Un impegno questo che vedrà cambiare probabilmente la dicitura a fianco ad ogni applicazione con sistema “In-App” almeno per il mercato Europeo. Non è infatti ancora chiaro che questa modifica riguarderà anche tutti gli altri Paesi del Mondo. Intanto anche Apple sembra essere stata convinta del cambiamento accettando quanto richiesto dalla Commissione (anche se in modalità differenti rispetto a Google).

Autore: Mooseek
Articolo creato il: 18/07/2014
Categoria: Android
Tags: AndroidapplicazioniGooglePlay Store
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Ultimi Articoli

Mac OS 8 ricreato in Javascript da scaricare come App per Windows, Mac e Linux

Mac OS 8 ricreato in Javascript da scaricare come App per Windows, Mac e Linux

Lo sviluppatore  Felix Rieseberg ha trasformato un intero Mac OS 8 in una applicazione da caricare direttamente all’interno del vostro computer Il progetto é un programma scritto in Jav[...]

29-07 Dettagli
Editing Video per tutti: Ecco le applicazioni per farlo dal vostro Smartphone!

Editing Video per tutti: Ecco le applicazioni per farlo dal vostro Smartphone!

Con l'arrivo di smartphone che al loro interno integrano fotocamere sempre più potenti ed affidabili, e con sistemi di cattura ottici che possono creare video di bellissima qualità, la necess[...]

28-07 Dettagli
Amazon Recommerce il servizio che ritira e compra il tuo cellulare usato

Amazon Recommerce il servizio che ritira e compra il tuo cellulare usato

Amazon attraverso una partnership come Recommerce Group lancia il nuovo programma Amazon Recommerce, un servizio online dedicato alla valutazione ed al ritiro di smartphone e cellulari usati. [...]

23-07 Dettagli
Tanti programmi per la gestione di dispositivi iOS

Tanti programmi per la gestione di dispositivi iOS

Programmi per la gestione dei dispositivi iOS e iPhone Noi di Mooseek.com abbiamo organizzato nella nostra categoria ios una raccolta di Tanti Programmi per la gestione dei dispositivi iOS e iP[...]

21-07 Dettagli
Ecco Google Fabricius per tradurre i geroglifici

Ecco Google Fabricius per tradurre i geroglifici

Il motore di ricerca più famoso al mondo ha lanciato un nuovo esperimento attraverso la sua divisione Google Arts & Culture Lab. Fabricius è un tool interattivo che permette nelle promesse[...]

19-07 Dettagli
Elenco Programmi per creare fototessere

Elenco Programmi per creare fototessere

Le fototessere lo sappiamo sono quelle piccole fotografie che vengono applicate ai documenti, alle carte d'identità ed ai passaporti. Il mezzo ideale per creare le proprie fototessere è recar[...]

17-07 Dettagli
Continua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.