19/07/2022 Mooseek

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Grazie all’avvento degli SSD sono stati in molti a rendersi conto che formattare spesso diventa un’operazione inevitabile. A volte potrebbe essere il modo migliore per “pulire il disco” da spazio occupato da cose a cui non abbiamo accesso, oppure per riportare il dispositivo che utilizziamo alle prestazioni originali.

Cosa fare però se, una volta formattato l’hard disk o l’SSD scopriamo che abbiamo dimenticato quella cartella piena di foto e documenti importanti? Come facciamo se per disgrazia il nostro hard disk ha perso i dati e ci costringe a formattare per recuperarli a causa di una “corruzione”?

In questa guida vedremo insieme cosa fare se si vuole tentare il recupero dei dati da un hard disk formattato e sovrascritto.

Parte 1:  Perché formattare il disco rigido?

Iniziamo specificando perché si dovrebbe, in principio, formattare l’hard disk. I motivi possono essere molteplici: un sacco di spazio occupato da aggiornamenti e altri residui di file introvabili, oppure semplicemente perché abbiamo notato che qualcosa “non va” e crediamo il format ci possa aiutare a sistemarlo.

Le altre motivazioni comuni possono essere voler fare un reset di fabbrica, fare un “fresh start” dopo l’installazione di un nuovo pezzo, oppure semplicemente per togliere molti file per cui si impiegherebbero giorni a selezionare.

Tuttavia, cosa succede se nel passare i file importanti da salvare, dimentichiamo qualcosa di essenziale?

L’unico modo è provare a recuperarli!

Parte 2:  Come si formatta un disco rigido?

I modi per procedere con una formattazione oggi sono davvero semplici. Su Windows è sufficiente cliccare con il tasto destro su un hard disk e premere “Formatta” per scegliere il tipo di formattazione da eseguire. Su Mac invece bisogna eseguire l’Utility Disco e selezionare il device che si vuole formattare per procedere.

In effetti è persino troppo semplice, si potrebbe dire, quindi succede di formattare accidentalmente, magari selezionando il device sbagliato.

Parte 3: È possibile recuperare i dati da un hard disk dopo la formattazione?

A questo punto passiamo al punto clue dell’articolo: come recuperare i dati sull’hard disk se ormai si è già premuto “Formatta” e magari si è persino sovrascritto il file system precedente con nuovi dati? In effetti non è facile.

Se oltre a fare il danno del formattare, abbiamo anche continuato ad utilizzare il disco rigido per sovrascrivere i dati, non ci stiamo facendo un favore: ogni porzione di memoria sovrascritta aumenta la possibilità che le precedenti informazioni diventino irrecuperabili, nel migliore dei casi corrotte dai nuovi dati.

Per procedere al recupero file da hard disk dopo una formattazione, che questa sia stata appena eseguita o che abbiamo già sovrascritto molti dati, ci dovremo affidare a un software dedicato, come Tenorshare 4DDiG.

I programmi dedicati al recupero di dati da un hard disk rotto o semplicemente formattato sono molto complessi, ma offrono possibilità di successo piuttosto alte. Ricorda che, se il disco rigido in questione è danneggiato a livello meccanico, magari in seguito a una caduta, non potrai risolvere la situazione con un software, ma dovrai rivolgerti a dei tecnici che tenteranno di estrarre i dati salvabili, spesso interagendo con la meccanica interna dell’hard disk: un’operazione piuttosto costosa, ma che potrebbe essere necessaria per recuperare documenti importanti.

Quindi sì, diciamo che è possibile, ma di certo non senza alcuni problemi e rischi. Nessuno ha mai pensato che fosse semplice far recuperare la memoria a un pezzo di metallo, dopotutto, no?

Parte 4: Come recuperare dati da hard disk formattato?

Vediamo ora come è possibile procedere al recupero di hard disk formattati e dei dati contenuti all’interno.

Il primo consiglio è quello di controllare se, effettivamente, non abbiamo un backup di quello che abbiamo formattato. Oggi non sono pochi i metodi che abbiamo per salvare copie shadow e altri sistemi, ma è pur vero che i backup di hard disk formattati non sono esattamente semplici da far funzionare.

Se quindi il backup non è un’opzione, allora procediamo con un programma apposito come Tenorshare 4DDiG, disponibile per Windows e Mac, la cui semplicità d’utilizzo ce lo fa preferire sopra ogni altra app.

Il programma è stato realizzato per recuperare dati da hard disk, chiavette, SSD, schede SD e ovviamente anche smartphone. Supporta ben più di 1000 file ed è semplicissimo da usare!

Gli step da seguire per recuperare i file sono pochi e semplici.

Step 1: Per iniziare con il recupero hard disk è sufficiente installare Tenorshare 4DDiG e selezionare dalla lista il disco locale interessato dalla sezione “Dispositivi e Unità”.

Step 2: Prima di procedere al recupero dei dati formattati, dovrai selezionare quali file desideri visualizzare e recuperare, così da ridurre i tempi della ricerca. In alternativa puoi lasciare selezionati tutti i tipi di file.

Step 3: Durante il processo di scansione i tuoi file appariranno in una lista ad albero. Ricorda che puoi fermare la ricerca in qualsiasi momento, oppure aspettare la fine. I file potranno essere filtrati per categoria, posizione, tag o tipo di documento.

(Opzionale): Se i tuoi file non spuntano normalmente, esegui una “Scansione profonda”, che impiegherà più tempo ma che ti permetterà anche di recuperare dati dall’hard disk più facilmente.

Step 4: Quando comincerai a vedere i file apparire, potrai cliccare su questi e visualizzare un’anteprima se è disponibile. Ricorda che se il danno è stato fatto perché hai sbagliato partizione da sovrascrivere, di sceglierne un’altra! 

Step 5 (opzionale): Se invece il tuo supporto è esterno, come chiavette USB, dischi rigidi esterni, schede SD o altro, assicurati di aver collegato la periferica e selezionala nella sezione “Dispositivi e Unità”. 

Tenorshare 4DDiG è disponibile a un prezzo molto accessibile su base mensile, annuale o “lifetime”, offrendoti la possibilità di avere un rimborso entro i primi 30 giorni successivi all’acquisto, nel caso non ti abbia soddisfatto il prodotto.

L’interfaccia è semplice e intuitiva, richiedendo pochissimi click per recuperare dati da un HD formattato. Foto e video avranno sicuramente qualche problema in più ad essere recuperati, ma non preoccuparti: la suite di programmi 4DDiG ti permetterà di recuperare video corrotti, foto danneggiate e documenti che non vogliono aprirsi!

Conclusioni

Se avrai fortuna con il recupero dei dati, ricordati d’ora in poi di fare attenzione e non fidarti mai troppo di un hard disk: esegui backup periodici e fai in modo che non basti un semplice click per cancellare mesi e anni della tua vita digitale!

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

La registrazione della musica attraverso il computer o il proprio device è una delle operazioni forse più scontate ed allo stesso tempo semplice. Su praticamente tutti i sistemi operativi moderni, come Windows, Mac e Linux, sono già installati, programmi  per registrare suoni e musica. Sono tools semplici che fanno al meglio il proprio dovere. Cosa succede però […]

Continua

La password della schermata di blocco del telefono cellulare Android svolge un ruolo molto importante nella protezione dei dati del telefono cellulare di tutti e della privacy personale. Tuttavia, a causa del crescente utilizzo delle password, capita spesso di dimenticarle. Trovo spesso domande su come togliere password Android. Non preoccuparti, le risposte che vuoi sapere […]

Continua

Da un qualche tempo in rete è scoppiata la mania di personalizzare la proprie fotografie aggiungendo effetti speciali più o meno strabilianti. Destinazione principale di questa mania collettiva è certamente facebook e Instagram: la modifica della fotografia del proprio profilo è fonte di ispirazione di moltissime persone. Oggi tra i molti effetti che si possono applicare […]

Continua

Oggi, sempre più utenti che utilizzano Xiaomi 11, molti utenti hanno scoperto problema di Xiaomi 11. Ad esempio, guasto del Wi-Fi, schermo nero del telefono cellulare, febbre del telefono cellulare, ecc. Questi errori di sistema e problemi hardware impediscono a Xiaomi di funzionare correttamente. Pertanto, molti utenti Xiaomi hanno pensato di sbloccare bootloader Xiaomi. Quindi […]

Continua

Con la diffusione dell’informatica e soprattutto delle macchine fotografie digitali, l’editing delle immagini e delle fotografie sta assumendo un ruolo centrale per un numero sempre maggiore di persone. Migliorare la propria collezione fotografica o abbellire con oggetti aggiuntivi le immagini del proprio archivio può oggi essere eseguito da tutti con programmi appositi senza necessariamente essere […]

Continua
Tutti gli Articoli