06/04/2016 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email


chat_sindrome

Oggi le conversazioni vis a vis sono sempre più rare e stanno cedendo il passo alla comunicazione digitale, ai rapporti virtuali, in ogni loro declinazione.

Oggi non si parla, si chatta. Oggi non sei chi sei, ma sei chi vuoi. Si, perché il virtuale è tale proprio perché abbatte il muro della realtà, annulla i confini dell’identità, delle inibizioni. Oggi si può decidere di essere ragazzini o adulti, si può persino fare un switch di identità sessuale senza passare dal chirurgo. Si può essere aitanti, biondi o mori. Si può essere un amante perfetto, o il migliore amico di chiunque. Si può fare un viaggio virtuale negli uno, nessuno e centomila pirandelliani che prendono forma, web-socialmente, nelle chat.

Ma quanto è pericolosa questa “rete di sentimenti”, questo labirinto di anime virtuali e di infinite possibilità di realizzazione narcisistica? Tanto.

E sono poche di contro le community che, quanto meno, avvertono circa i pericoli di questo viaggio tra realtà e finzione. Pericoli che hanno un nome: Sindrome da chat o Internet Addiction Disorder (IAD).

Questo disturbo può innescarsi in maniera latente nell’individuo, ed oggi è quasi una condizione di normalità soprattutto per gli adolescenti, che potrebbero stare giorni a digiunare ma neanche un minuto senza il loro smartphone.

Ma se per certi versi ci si è ormai rassegnati a far rientrare questi atteggiamenti nell’ordine della normalità fino ad una certa età, con l’assunzione di una responsabilità sociale maggiore, la schiavitù dalle comunità virtuali e da internet in generale può diventare patologica ed avere risvolti pericolosi.

Ce lo dicono gli esperti di Chatinsieme.it, che proprio nel menu del loro sito hanno inserito una pagina con i consigli sull’utilizzo della chat per non cadere nel vortice della dipendenza.

Spesso ci si butta nelle chat per costruirsi un mondo virtuale abitato solo da chi vogliamo noi. Che poi, non sono altro che proiezioni di noi stessi” ci dice il team di chatinsieme. “Non è molto dissimile da quanto avviene con le droghe: si tratta ugualmente di una fuga da una realtà ostile per trovare riparo in una nuova super-realtà in cui tutto sembra possibile”.

La sindrome da chat può portare l’individuo a trascurare la famiglia, il lavoro, gli hobby, per sfogare  frustrazioni e senso di solitudine nell’incorporeo. E spesso è un circolo vizioso, un cane che si morde la coda: come si fa a tornare alla realtà quando tutte queste sensazioni piacevoli sono a portata di clic?

Autore: Mooseek
Articolo creato il: 06/04/2016
Categoria: DirectoryInternetPrimo PianoSocietaSoftwareTecnologia
Tags: chatcomunicareinternetsocieta
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Ultimi Articoli

Incredibile raccolta di 16000 effetti sonori gratis dall’archivio della BBC

Incredibile raccolta di 16000 effetti sonori gratis dall’archivio della BBC

Una incredibile raccolta gratuita di effetti sonori di ogni tipo è stata messa a disposizione dalla BBC inglese. Una raccolta che non é nuova perché la sua pubblicazione risale al 2018 ma ch[...]

28-09 Dettagli
Come avere 90 giorni di uso gratuito di Amazon Music HD

Come avere 90 giorni di uso gratuito di Amazon Music HD

60 milioni di brani audio in streaming di alta qualità Come sappiamo la musica trasmessa in streaming, specialmente quella via Internet, è spesso alquanto compressa riducendo la sua qualità r[...]

25-09 Dettagli
Centinaia di immagini gratuite dallo studio Ghibli

Centinaia di immagini gratuite dallo studio Ghibli

Il mitico studio grafico Ghibli autore di innumerevoli successi manga (e non solo) torna ad offrirci gratuitamente una serie di contenuti succulenti e di sicuro interesse. Lo studio fondato [...]

23-09 Dettagli
Programmi per trasferire e gestire file su Android

Programmi per trasferire e gestire file su Android

Android è ormai una realtà consolidata del panorama dei sistemi operativo per i dispositivi mobili. Milioni di persone lo utilizzano tutti i giorni e con esso producono documenti, musica, vid[...]

19-09 Dettagli
Apple rilascia iOS 14 e iPadOS 14. Ecco i device compatibili ed i links per il download

Apple rilascia iOS 14 e iPadOS 14. Ecco i device compatibili ed i links per il download

Apple ha finalmente rilasciato le nuove versioni dei sistemi operativi per iPhone e iPad (oltre che AppleWatch e Apple TV). La bella notizia è quella che tutti i dispositivi compatibili con[...]

17-09 Dettagli
Web Clipping per tutti: Programmi per prendere appunti online

Web Clipping per tutti: Programmi per prendere appunti online

Stiamo parlando di annotazioni ma non stiamo parlando dei soliti programmi che sostituiscono elettronicamente i mitici post-it, quei foglietti gialli che invadono ancora la nostra scrivania. Al[...]

16-09 Dettagli
Continua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.