24/11/2005 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Li si aspettava da tempo: il prossimo sistema operativo Windows introdurrà  un nuovo tipo di oggetto a livello di filesystem che soppianterà  almeno in parte gli attuali collegamenti ‘.lnk’. Che gli utenti Unix trattengano il grosso sbadiglio.

Stando ad un interessante post apparso sul blog di Technet, Windows Vista supporterà  i symbolic link, ovvero un tipo di collegamento molto particolare.

Un symbolic link è un nuovo tipo di oggetto del filesystem, come lo sono file e cartelle: utilizzando questi collegamenti è possibile creare di fatto un alias verso un file, posizionato fisicamente in un altra cartella.

Le differenze rispetto ai collegamenti tradizionali a cui siamo abituati nei Windows di oggi (i file con estensione .lnk, tanto per intenderci) sono notevoli: innanzitutto i collegamenti tradizionali sono un costrutto della shell, e non del filesystem, e come tali sono noti solo a livello di shell. Per tutti gli altri programmi un collegamento è solo un file di pochi byte come tutti gli altri: tanto per capirci, provate ad allegare un file .lnk ad una e-mail, oppure a spedire un collegamento ad un amico con un programma di messaggistica istantanea: il destinatario riceverà  un file di alcuni byte, cioè il collegamento stesso, e non il file puntato.

Un link simbolico è invece un costrutto noto a livello di filesystem, e come tale puè² essere trattato in modo diverso: ripetendo l’esperimento precedente ad esempio, il nostro destinatario riceverebbe correttamente il file puntato, e non il puntatore.

I link simbolici sono una funzionalitè  molto attesa dai poweruser Windows, ma è bene non dimenticare che non si tratta di una novitè : i sistemi Unix e Linux li implementano infatti fin dalle primissime edizioni.

Articolo apparso su:megalab.it
Autore: Mooseek
Articolo creato il: 24/11/2005
Categoria: Notizie
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli


La moda del momento è senza dubbio la condivisione di storie e di filmati attraverso il proprio smartphone. Per questo motivo tutti i social network offrono la possibilità di registrare video più o meno lunghi per poi pubblicarli sulla piattaforma. Questa operazione può essere effettuata utilizzando l’applicazione dedicata che ogni social offre ai propri utenti […]


Tutto nasce durante la giornata di insediamento di Joe Biden, ovvero del nuovo presidente degli Stati Uniti. In quell’occasione il senatore americano Bernie Sanders è balzato alle cronache divertenti per la sua presenza alquanto bizzarra: seduto sulla sua sedia in tutta comodità, alle spalle delle altre autorità, e con la caratteristiche di avere dei guanti […]


In una situazione in cui i cellulari sembrano ormai tutti uguali e con pressoché le stesse funzioni, il reparto fotografico e il terreno di gioco in cui i produttori si giocano la partita. Apple naturalmente é ben cosciente del fatto che presentare la potenza fotografica dei sui device può essere un punto importante a favore […]


Questa collezione di Sfondi estrapolati dalla MIUI 12 di Xiaomi, la distribuzione Android che equipaggia i device MI dell’azienda, è una bella selezione che abbiamo avuto modo di intercettare grazie ai ragazzi di Xda-Developers Non è una raccolta nuovissima perché come sappiamo già oggi Xiaomi è al lavoro sulla MIUI 12.5, ma vista la quantità […]


Quando si parla di ASCII vuol dire parlare di una codifica di caratteri utilizzata dai computer di tutto il mondo. Uno standard risalente agli anni 60 che è l’acronimo di American Standard Code for Information ASCII è l’acronimo di American Standard Code for Information Interchange (ovvero Codice Standard Americano per lo Scambio di Informazioni)Il suo […]

Altri Articoli