04/08/2010 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

 

5.6 miliardi di dollari a fine 2010 e 11.4 miliardi entro il 2014: è con questi numeri che uno studio condotto dalla statunitense Gartner presenta il mondo del gioco su dispositivi mobili.

Numeri da capogiro che mostrano, in modo molto chiaro, quale si pensi essere la direzione ideale del mondo del gioco online ora che gli smartphone sembrano essere riusciti a proporsi come veri e propri prodotti di massa.

Ci si aspetta quindi un boom del mercato del gioco online, finora strozzato dalle restrizioni dei maggiori produttori di sistemi operativi mobile, spesso accusati di aver creato delle vere e proprie barriere anche a causa di OS quantomeno obsoleti.

La prima ad aver proposto una piattaforma capace di offrire alle case software un sistema operativo stabile ed adatto al mobile gaming è stata Microsoft che, con il suoi Windows Mobile 7 sembra essere riuscita a rispettare le attese degli amanti del poker online rendendo possibile giocare in movimento senza bisogno di un PC a portata di mano. Al momento, infatti, i più comuni smartphone permettono solo applicazioni per il poker online gratis, ma nulla che permetta di giocare con soldi veri.

Presentando Windows Mobile 7 ai produttori di telefonini, Microsoft ha messo in chiaro che il suo SO richiede dispositivi con precisi requisiti tecnici e, proprio questo punto, potrebbe essere la salvezza degli amanti del poker online.

Richiedendo ai produttori hardware schermi WVGA 800*480 e CPU di minimo 1GHz oltre a 8GB di memoria interna, Microsoft ha infatti settato un limite chiaro esigendo che chi vuole il suo sistema operativo si decida a produrre dei veri e propri computer da tasca.

Secondo quanto dichiarato da Mike Chambers – uomo di casa Adobe – direttamente dalle colonne del suo blog, poi, Microsoft sarebbe in chiusura di trattative con Adobe per rendere possibile l’utilizzo della tecnologia Flash 10.1 all’interno dell’Internet Explorer Mobile installato di default all’interno del sistema operativo di Redmond.

Questo, unito alle specifiche tecniche dei telefonini, renderebbe quindi i dispositivi immediatamente pronti a connettersi alle poker room che offrono la possibilità di giocare a poker online direttamente dal browser come GiocoDigitale o Bwin Poker senza neppure rendere necessaria la creazione di applicazioni ad hoc in stile Android / iPhone.

Si tratta di un bel colpo alle politiche restrittive di Apple che, nonostante abbia cominciato ad aprire le porte ad applicazioni informative sul gioco subito dopo il lancio dell’iPad, continua a perdere simpatia e fette di mercato a causa della sua assurda guerra contro Flash.

Autore: Mooseek
Articolo creato il: 04/08/2010
Categoria: GiochiWindows MobileWindows Phone
Tags:
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli

Tra i giochi e videogiochi evergreen presenti nella storia ludica della tecnologia, alcuni sono entrati nel cuore degli appassionati e nonostante oggi, rappresentino il passato, in realtà sono stati degli esempi unici di rivoluzione tecnologica digitale del gaming (e non solo). Ecco alcuni videogames da provare almeno una volta nella vita, perché hanno ispirato la […]

Continua

La voglia di creare siti web per far conoscere meglio la propria azienda o le proprie idee è spesso in contrasto con la capacità tecnica di realizzare i siti e le pagine. Non si parla solo di contenuti ma della tecnologia stessa che serve per trasformare le idee in veri e propri siti da condividere […]

Continua

Boil the Frog è uno di quei servizi online che sembrano tanto inutili quanto utilissimi perché diversi e originali. Il nome si rifà a quel famoso assunto per cui una rana buttata in una padella di acqua bollente scapperà via saltando, mentre se quest’ultima viene immersa in acqua fredda e scaldata a fuoco lento non […]

Continua

Photoshop lo sappiamo benissimo è il programma di grafica più usato al mondo ed è da sempre il Re incontrastato dei favori per tutti coloro che utilizzano e creano grafica in ambito professionale. Saper usare il programma di Adobe al meglio è la conseguenza di anni di lavoro e di professionalità acquisita nel tempo, ma […]

Continua

Lui è Ugo Negozi @ugo_legozzi ed è un divertentissimo profilo Instagram tutto da seguire. Il nostro amico di Lego è un protagonista di un viaggio irriverente all’interno di oggetti e situazioni sempre con frasi taglienti e dirette, alle volte irriverenti, ma sempre spassose. Se siete appassionati di profili alla Spinoza (eccolo su Twitter @spinoza) non potete evitare […]

Continua
Tutti gli Articoli