04/05/2015 Mooseek 0 Commenti

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Windows Media Center

La conferenza dedicata agli sviluppatori BUILD 2015 che si è svolta a San Francisco in questi giorni è anche stato il momento per tirare alcune conclusioni e scoprire novità o spazi che verranno dedicati a Windows 10.

Tra entrate, uscite, novità ed esclusioni, la notizia che giunge positiva è quella di un abbandono definitivo e confermato di Windows Media Center, l’applicazione infatti non verrà inclusa all’interno di Windows 10.
Questa scelta non solo è ragionata ma decisamente obbligata perché troppo poco spazio è oggi dedicato ad un sistema di intrattenimento che sembra andare in parallelo con il resto del sistema operativo, che con esso condivide ma decisamente non collabora.

Windows Media Center ancora oggi vanta uno zoccolo duro di utenti che forse alla notizia storceranno il naso ma che purtroppo o per fortuna dovranno segnare il passo perché troppo legati ad una visione diversa della multimedialità che nasce in Windows XP nel 2002 e che si trasferisce fino ad oggi in tutte le edizioni di Windows ma che con esso non evolve, non cambia, non si trasforma.

Windows 10 come detto più volte non è solo una nuova versione di Windows ma è un nuovo Windows con cui tutti i legami con il passato non sembrano servire perché la parte essenziale del progetto nasce per essere un sistema per diventare un tutt’uno con il device dove viene installato.

In questa logica la presenza di Windows Media Center non ha ragione di essere e di esistere in quanto per ogni utilizzo di Windows 10 viene predisposto un sistema sempre diverso di applicazioni ed utilizzi.
In soldoni se la necessità è quella di avere un Windows 10 da utilizzare come media center l’idea di Microsoft è quella di dare all’utente la possibilità di usare l’interfaccia Metro con le relative applicazioni ottimizzate per il multimediale, da usare pienamente a schermo intero sul proprio monitor o dalla televisione in camera.

Microsoft persegue il suo obiettivo di unificare servizi e soluzioni per dare all’utente la possibilità di usare Windows 10 al meglio delle sue possibilità.

Per questo motivo nessuna installazione di Windows Media Center anche in un momento successivo o come applicazione a parte non verrà permessa. Neppure gli utenti con Xbox potranno usare il servizio per accedere ai propri contenuti sul PC.

Per loro altre soluzioni come Miracast, trasmissione WiFI, Continuum e Xbox Smartglass sono le soluzioni più nuove ed innovative incluse in Windows 10 che permetteranno di non sentire la mancanza di Windows Media Center

Autore: Mooseek
Articolo creato il: 04/05/2015
Categoria: MicrosoftNotizieWindowsWindows Media Center
Tags: aggiornamentoWindows 10windows media center
Commenti: 0 Commenti

Condividi questo Articolo

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinedIn Condividi su Telegram Condividi su WhatsApp Condividi su Flipboard Condividi su Pinterest Condividi su Tumblr Condividi via SMS Condividi via Email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Articoli


Tutto nasce durante la giornata di insediamento di Joe Biden, ovvero del nuovo presidente degli Stati Uniti. In quell’occasione il senatore americano Bernie Sanders è balzato alle cronache divertenti per la sua presenza alquanto bizzarra: seduto sulla sua sedia in tutta comodità, alle spalle delle altre autorità, e con la caratteristiche di avere dei guanti […]


In una situazione in cui i cellulari sembrano ormai tutti uguali e con pressoché le stesse funzioni, il reparto fotografico e il terreno di gioco in cui i produttori si giocano la partita. Apple naturalmente é ben cosciente del fatto che presentare la potenza fotografica dei sui device può essere un punto importante a favore […]


Questa collezione di Sfondi estrapolati dalla MIUI 12 di Xiaomi, la distribuzione Android che equipaggia i device MI dell’azienda, è una bella selezione che abbiamo avuto modo di intercettare grazie ai ragazzi di Xda-Developers Non è una raccolta nuovissima perché come sappiamo già oggi Xiaomi è al lavoro sulla MIUI 12.5, ma vista la quantità […]


Quando si parla di ASCII vuol dire parlare di una codifica di caratteri utilizzata dai computer di tutto il mondo. Uno standard risalente agli anni 60 che è l’acronimo di American Standard Code for Information ASCII è l’acronimo di American Standard Code for Information Interchange (ovvero Codice Standard Americano per lo Scambio di Informazioni)Il suo […]


A poche ore dall’annuncio ufficiale di Samsung della nuovo smartphone Samsung Galaxy S21 svelato in tutte le sue varianti durante l’evento Unpacked 2021 sono già disponibili per il download gli sfondi ufficiali che verranno inclusi all’interno dei device. Sono una raccolta in alta definizione che contiene le immagini sia in versione scura che chiara, e […]

Altri Articoli